ENRICO4

SABATO 11 GENNAIO 2020 - ORE 21 - TEATRO DI BAGNOLO IN PIANO
ENRICO4

di Luigi Pirandello

Regia e libero adattamento di  PAOLO DI NITA

Testi di PAOLO DI NITA e  FEDERICO BERTESI

 

Con: PAOLO DI NITA,ROSSANA CHIARA ,FRANCESCA NIRONI, ILARIA    PASETTO,TIZIANA CONTRASTI,DANIELA IORI,EMANUELA GIOVANRADI,ALESSANDRA GUANDALINI,MARIA SAMMARTINO,FRANCESCA MAZZEI,DAVIA BULGARELLI,MARIELLA ROMEO, GIUSEPPE DANUCCI,  DOMENICO RIVA,ELISA GHELFI, LUCA SOLIANI.

 

Dopo 12 anni il protagonista, ENRICO IV(Pirandello scrisse l’Enrico IV nel 1921),ritorna in sé e si accorge di tutti i cambiamenti avvenuti in quegli anni: la donna da lui amata, la marchesa Spina, si è sposata e ha avuto degli amanti, l'ultimo dei quali è proprio Belcredi, colui che l'ha fatto cadere a terra provocandogli la pazzia. Egli teme che, ritornando a vivere tra gli altri possa essere temuto e deriso come pazzo. Decide quindi di simulare la pazzia agli occhi degli altri, per poter meglio studiare le loro ipocrisi e le loro vere follie. Passa così altri otto anni in questo stato di finta pazzia. Un giorno arrivano al castello la marchesa Spina, ora vedova, con la figlia Frida.Insieme a loro c'è Bercredi, amante della marchesa, e un medico psicanalista che propone, per far guarire l'uomo, di provocare lo scrollo, cioè il produrre nel malato un forte trauma, una forte emozione attraverso la ricostruzione dell'incidente. Durante la ricostruzione Frida, che somiglia molto alla madre, appare nelle vesti della marchesa Matilde di Canossa, che la madre indossava durante la mascherata.


L’intero dramma ruota intorno ad un sottile gioco ambiguo tra finzione (il tempo e lo spazio medievale) e realtà attuale, «in una villa solitaria di campagna ai nostri giorni.» Nel rifiuto da parte di Enrico IV di tornare alla realtà si nasconde il rifiuto delle assurdità della vita, delle buffonate, passioni, vanità, menzogne. Enrico IV è uno dei testi più geniali e affascinanti di Pirandello, forse per la sua felice combinazione di riflessione filosofica e intensità drammatica.  Quando ho lavorato sul testo mi sono chiesto come questo capolavoro potesse trovare spazio nelle nostre vite. Forse tutti abbiamo una nostra prigione, una verità scomoda da rivelare, da fare accettare a noi e agli altri. No ?

QuelliDel29 - Via Paolo Guaitoli, 23 - 41012 Carpi (MO) - P.IVA 02323210365 - Sito web creato da Galk.

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon